Il nuovo metodo delle staminali per la cura delle problematiche articolari
14 giugno 2017

L’Ospedale San Pellegrino di Castiglione delle Stiviere come anche l'Ospedale Civile di Volta Mantovana (entrambi del Gruppo Mantova Salus), sono in grado di offrire all’utenza la nuova procedura di medicina rigenerativa per il campo ortopedico basata sull’utilizzo di cellule staminali.

Il metodo sfrutta un dispositivo monouso, che permette la processazione del tessuto adiposo (estratto attorno all’ombelico), destinato ad un impianto autologo di cellule staminali. Ad illustrare la procedura è il dott. Paolo Ferrari, ortopedico: “Con un semplice intervento in anestesia locale si procede al prelievo del tessuto adiposo. Dal tessuto, processato immediatamente, viene estratto un fluido che contiene le cellule staminali. Queste cellule hanno un grande potere rigenerativo, una volta iniettate a livello articolare tramite iniezioni o con procedure artroscopiche, hanno la potenzialità di trasformarsi in cartillagine, sostituendosi di fatto ai tessuti lesionati, curando in modo molto efficace problematiche legate a spalla, ginocchio, anca e caviglia”. 

L’uso autologo non implica alcun problema di compatibilità in quanto le cellule trapiantate vengono riconosciute come “self” dal sistema immunitario dell’ospite senza quindi dare adito a fenomeni di rigetto. La procedura è effettuata in day hospital, e consente al paziente di risolvere velocemente le patologie interessate.

“Il Gruppo Mantova Salus – spiega il presidente Guerrino Nicchio - cerca sempre di mettere a disposizione dei cittadini le migliori e più recenti tecnologie e metodologie in campo sanitario, senza dimenticare di riservare un’attenzione particolare al comfort del paziente”.